I test su strada dei prodotti Ghisallo a cura dei nostri collaboratori

Cerchio Ghisallo: Test su strada pattini in sughero - Sig. Roberto Lanfranchi

Test su Strada Bianca per i pattini in sughero Ghisallo

Pubblichiamo la recensione  a cura del Sig. Roberto Lanfranchi che in occasione della ciclostorica “La Mitica” ha messo alla prova su strade bianche i nuovi pattini in sughero Cerchio Ghisallo:

“La Mitica è stata la mia prima uscita con cerchi e freni in sughero Ghisallo, prima di quel giorno non avevo percorso un metro, mi sono affidato alla nota qualità dei vostri materiali, affrontando subito una lunghissima discesa con pendenze fino al 11% , dopo soli 4/5 km avevo già preso confidenza.
Naturalmente la frenata non è la stessa che si ha con cerchi in ferro e freni in gomma, con i cerchi in legno e i freni in sughero la frenata è più soft, ma comunque affidabile, i cerchi sugli sterrati mi hanno sorpreso tantissimo, le varie asperità del terreno venivano assorbite. “

Il Sig. Lanfranchi ha utilizzato una splendida bici francese Cycles Sagitaire del 1930

 

Edgar Jakobs, Maestro di Ruota, Brema, Germania

Cerchi in legno MTB – Test sul terreno dalla Germania

Siamo felici di pubblicare la recensione a cura dell’amico Edgar Jakobs in merito ai nostri cerchi modello MTB per pneumatico senza optional Ultimate in fibra di carbonio.
I cerchi hanno resistito al test durato circa 1000 km, un’ulteriore prova delle fantastiche performance del prodotto soprattutto considerando il fatto che è stato utilizzato su terreni sconnessi di campagna.

Traduzione dell’articolo di Edgar
(Articolo originale è disponibile al seguente link:
http://edgarjakobs.blogspot.de/2015/02/erfahrungsbericht-ghisallo-mtb.html)

Domenica, 1 Febbraio 2015

Due anni orsono ho equipaggiato la mia MTB, che utilizzo principalmente per l’allenamento invernale, con cerchi in legno modello MTB della Cerchio Ghisallo.

I cerchi non sono dotati di anelli in carbonio nella sede del copertone ovvero OPTIONAL ULTIMATE e sono verniciati in colore nero. E’ il colore più scuro dove la grana del legno è ancora visibile. I cerchi in legno si adattano bene alla forcella rigida KINESIS e al telaio in acciaio inossidabile verniciato in colore nero.



I copertoni Cross-King Continental sono larghi 55 mm. Utilizzo una pressione di 3 bar che è l’ideale anche per la pedalata su terreno sabbioso. GHISALLO permette una pressione massima del copertone pari a 4,5 bar.



Alcune parole in merito al montaggio dei raggi. A causa del fatto che le forze frenanti esercitate dai Freni a Disco devono essere trasmesse tramite i raggi dal mozzo al copertone, sul lato sinistro (nel verso della rotazione) i raggi più esterni corrono lungo la parte anteriore.
Sul lato destro i cerchi più esterni corrono al contrario, in modo che la forza impressa dal movimento meccanico sia ben trasmessa. In generale, i raggi più interni non possono trasmettere le forze così efficacemente al contrario dei raggi più esterni.

La ruota anteriore e la ruota posteriore hanno la medesima posizione di montaggio dei raggi. Le lunghezze dei raggi per i mozzi utilizzati SHIMANO DEORE XT hubs nella versione a 32 fori con incrocio a 3 sono lunghi 262 mm (anteriore e posteriore lato sinistro) / 260 mm (posteriore destro).

Il diametro dei cerchi MTB è disponibile press0 Utilità per il Calcolo della Lunghezza dei Raggi.

La conformazione del terreno del The landscape of the Nature Park Wildeshauser Geest è caratterizzata da foreste, fiumi e brughiera. Questa MTB è l’ideale per escursioni in questi terreni pianeggianti.

Con lo sci di fondo in Inverno, ci si può muovere a Warwer sand. Ad ogni modo, qui i ragazzi si divertono.

Alla fine dello scorso anno, abbiamo avuto delle tempeste violente nel nord della Germania, in parte con la forza di un uragano. Gli alberi piegati, conosciuti come “Alberi della Tempesta” sono tagliati per essere utilizzati dall’industria del legname, quindi tagliati a pezzi per essere lavorati. Ancora oggi a Febbraio non hanno terminato il taglio di tutti gli alberi.

Dopo la pedalata in bicicletta, è assolutamente necessaria una pulizia della bicicletta. Il dettaglio più importante sono acqua clada saponata, una spugna soffice e uno spazzolino per il gruppo pignoni e cambio. Dopo la pulizia, la bicicletta (eccetto per la sella e le manopole manubrio) deve essere trattata con oilio per bicicletta o cera per automobile, e dovremo procedere alla lubrificazione della catena.

Fare manutenzione dei cerchi in legno è molto facile. GHISALLO utilizza una vernice di finitura speciale utilizzata nel processo di costruzione delle barche. Io conservo i cerchi in legno con “Cera Fai da Te per i Mobili” ! Questa è composta da olio di oliva con uno spruzzo di aceto bianco. Date un’occhiata al piccolo vetro presente nella fotografia. Deve essere applicata con uno straccio morbido. Tolgo quanto rimane e i cerchi in legno sono pronti per la prossima pedalata.

A proposito, la procedura che applico per i cerchi in bamboo è a base di acquaragia.

Dopo la pulizia della bicicletta è tempo per una doccia e per preparare qualcosa da mangiare. A Seckenhausen potete, per sempio, visitare , una scuola di cucina Italiana! Potete decidere voi stessi cosa cucinare.

I video seguenti rendono l’idea dell’Allenamento MTB a Warwer sand.
Il primo video è l’originale con sonoro, il secondo ha un sottofondo musicale.

Warwer Sand von Blueracer670Mehr Mountainbike-Videos

Complessivamente, i cerchi in legno modello MTB hanno passato l’esame. Ho percorso 1000 km durante il periodo d’allenamento invernale per due anni. Dopo 400 km ho verificato la tensione dei raggi delle ruote.
La bicicletta, e anche i cerchi in legno, potrebbero non essere l’ideale per le gare MTB su percorsi difficili. Ma per i Ciclisti che vogliono pedalare fuoristrada con stile sportivo, questa configurazione è appropriata.
Oggi, tuttavia, sceglierei la versione con anello in carbonio.